Biography

Author Picture

Davide Foschi

Artista internazionale noto per opere come le Icone Dinamiche, che dialogano con gli antichi maestri (ad esempio, La Nuova Cena, la prima “nuova” dopo secoli di “ultime cene”) e per la misteriosa Pietà, il dipinto non fotografabile che dal 2009 si modifica inspiegabilmente dinnanzi agli occhi degli spettatori in grandi eventi istituzionali.
È il fondatore del Metateismo, avanguardia artistica per un Nuovo Rinascimento che dal 2013 ha sfornato Manifesti pubblicati e tradotti in tutte le lingue, condivisi da migliaia di persone, sull’arte, la filosofia, l’economia, l’alimentazione e il profumo.

È Presidente del Centro Leonardo da Vinci di Milano, fondatore del movimento culturale del Nuovo Rinascimento e direttore artistico del relativo Festival, evento interdisciplinare in cui tra mostre, concerti, conferenze e spettacoli si riuniscono le Eccellenze culturali e imprenditoriali che con lui lavorano alla formazione di un Umanesimo 2.0.
Intellettuale, performer, appassionato di antropologia e di filosofie antiche occidentali ed orientali, conferenziere di storia dell’arte e di evoluzione umana, poeta e saggista, imprenditore, Foschi rappresenta un vero e proprio “viaggiatore del tempo”.
Nasce a Milano il 9 febbraio del 1972 da una famiglia dalle antichissime tradizioni
artistiche che si è tramandata il sapere di padre in figlio fin dalla Firenze del ‘500.

Davide Foschi fin da bambino manifestò un precocissimo talento artistico e una grande curiosità scientifica in generale. Figlio dell’artista Adriano Foschi, si formò nella sua bottega e abitando a due passi dal Cenacolo di Leonardo da Vinci e dal Castello Sforzesco, crebbe con l'attitudine all'arte visiva e alla scrittura fino a quel famoso episodio del 1985, descritto nella sua biografia intitolata Il segreto di Foschi: l'artista tra luce e mistero: a 12 anni, infatti, Davide Foschi fu protagonista di un incidente che gli fece vivere una Near Death Experience, durante la quale visse esperienze talmente profonde da cambiargli la vita per sempre.
Nel 2004 nascono le prime opere d'arte che lasceranno un segno indelebile: come Il Viaggio e Madonna con Bambino. Nel 2009, il giorno di Pasqua, Foschi decide di affrontare il tema del non-finito di Michelangelo: dopo una profonda meditazione seguì uno stato di trance: nacque La Pietà di Foschi. Da allora, senza alcuna spiegazione scientifica, il dipinto si modifica continuamente nel corso del tempo come se vivesse di vita propria, anche improvvisamente e di fronte agli spettatori, con apparizioni di colori, simboli, scritte e paesaggi rinascimentali. Grandi eventi sono stati organizzati dalle maggiori Istituzioni italiane in alcuni dei più importanti monumenti nazionali tra musei, battisteri e siti del patrimonio nazionale.

Numerose sono le mostre personali e le rassegne di fianco a tanti maestri dell'Arte contemporanea, tra cui Andy Warhol, Roy Lichtenstein e Jean-Michel Basquiat.
Durante Milano Expo 2015 fa clamore la Marcia degli Ombrelli Bianchi, un corteo all’insegna della bellezza per le strade del centro della città con cui Foschi consegnò l’originale della sua Nuova Cena per la mostra a Palazzo Giureconsulti in piazza del Duomo, una volta terminata l’esposizione personale al Museo Arte e Scienza.